Vivere a NY – quali zone scegliere?

Questo post è collegato a Dormire economicamente a New York e vuole essere un suggerimento per aiutarvi a scegliere la zona giusta.
Leggendo il post precedente vi sarete accorti che non ho nominato nessun posto specifico, ed è stato intenzionale in quanto dipende tutto dal motivo per il quale state venendo a New York e dal vostro stile di vita.

Va da sé che se siete qui in vacanza, ed è la prima volta che venite a NY, non posso che consigliarvi di alloggiare a Manhattan, in quanto la maggior parte delle cose da vedere si trovano proprio sull’isola più famosa. Ciò non toglie che anche gli altri boroughs abbiano le loro peculiarità che meritano di essere viste, ma l’attrazione principale è e rimane Manhattan. Partiamo allora con un po’ di geografia che fa sempre bene!New_York_City_District_Map

Come potete notare, a nord di Manhattan c’è il Bronx, parallelamente troviamo il Queens, mentre più vicino alla punta c’è Brooklyn. La parte grigia sulla sinistra, sopra a Staten Island, è il New Jersey.
Per quanto riguarda Brooklyn, Queens e Bronx, sono collegati a Manhattan tramite ponti e diverse linee di metro. Per raggiungere Staten Island, invece, bisogna prendere un traghetto gratuito, lo Staten Island Ferry, che parte dal Manhattan Whitehall Terminal e arriva al St. George Terminal.

A questo punto vorrei soffermarmi sui neighborhoods di Manhattan e di Brooklyn, ovvero le due mete per eccellenza.
Dal sito zumper.com ho trovato queste due immagini che mostrano il costo medio di un affitto sia a Manhattan che a Brooklyn a seconda delle zone. La stima si riferisce all’autunno passato per una one bedroom, ovvero il nostro bilocale.
Manhattan-Fall-2015 Brooklyn-Fall-2015

Vi sarete accorti che ormai anche le zone di Brooklyn più vicine a Manhattan presentano prezzi parecchio alti. Questo esempio è stato fatto su un taglio di casa come quella del bilocale non a caso. Infatti qua condividere casa con altre persone è la normalità; questo da la possibilità più o meno a tutti di poter vivere in una zona centrale senza doversi indebitare per pagare l’affitto!

Ora vengo a voi, ragazzi e ragazze che vi state per trasferire per qualche mese o qualche anno. Il costo medio per una stanza a Manhattan si aggira intorno ai 1.200 dollari, mentre nel centro di Brooklyn intorno agli 800. Tutto però sta, come dicevo all’inizio, nel motivo per il quale venite a New York. Se avete un lavoro nell’Upper West Side, non è consigliabile andare a vivere per esempio a Bushwick, a meno che non siate disposti a farvi due ore di mezzi tra l’andata ed il ritorno. Mentre se la vostra meta giornaliera è a Financial Distric per esempio, sarà comodo abitare a Brooklyn Heights, DUMBO o Downtown Brooklyn perché li raggiungerete in una ventina di minuti.

Con questo voglio dire che dovete trovare un compromesso con voi stessi tra quanto siete disposti a spendere e la comodità o la scomodità di vivere vicino al motivo per il quale vi state trasferendo a New York, che sia lavoro, studio, sport, corso o periodo sabbatico!

Vorrei inoltre aggiungere un dettaglio a questo post geografico menzionandovi Roosevelt Island che forse non tutti conoscono. Ebbene, è quella striscetta di terra che si trova tra l’Upper East Side e il Queens. È un’isola piccolissima raggiungibile in metro o con il “tram aereo” come lo chiamano qui.
Screen Shot 2016-02-26 at 2.25.39 PM
Essendo più scomoda da raggiungere (e trovare un taxi o un Uber non è sempre facile), i prezzi delle case sono più bassi. Consiglierei di cercare un affitto su quest’isola solamente se il posto che dovete raggiungere quotidianamente si trova sulla linea di metro F, ovvero quella che serve la zona. Altrimenti non vi rimane che volare sull’East River 😁
New_Roosevelt_tram_fr_QBB_jeh

Spero che questo articolo sia servito a chiarire le idee a chi sta cercando alloggio qua a New York! Fatemi sapere le vostre esperienze o le vostre domande, è sempre bello ricevere e-mail e commenti.

One thought on “Vivere a NY – quali zone scegliere?

  1. vorrei vivere a New York x 1 anno ma vorrei far qualcosa , non necessariamente lavorare ma far parte di un gruppo di persone che si occupa di progetti , allestimenti ,eventi o altro … per vivere la città in modo positivo e coinvolgente … non ho idea da che parte incominciare accetto volentieri dei consigli
    ps. sono un architetto che ha voglia di fare una pausa dal solito ambiente grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.