Oriana Fallaci descrive New York negli anni ’50

oriana_fallaci

In questi giorni ho letto Penelope alla guerra, il primo romanzo della Fallaci, edito nel 1962. Parla di una giovane donna, Giò, che viene inviata a New York dal suo editore per trarre ispirazione per una sceneggiatura cinematografica. La Fallaci descrive molto la New York degli anni ’50, che lei stessa ha vissuto, e mi ha colpita, tra le altre cose, che certi luoghi da lei descritti esisono ancora, come il Monocle, che però è un negozio e non un bar, l’Harper’s Bazaar, e il Park Sheraton Hotel; così come le strade, che io stessa percorro spesso, e anche certe abitudini, come l’aria natalizia che si inizia a respirare sin da novembre.
Personalmente ammiro molto Oriana Fallaci, come donna, come scrittice e come giornalista, ma questo libro mi ha regalto un senso di familiarità che non avevo mai provato leggendo altri romanzi. Non mi identifico nella protagonista, se non per la caparbia con la quale disprezza la sottomissione della donna, pur soccombendo alle sue fragilità naturali, come il pianto, il batticuore, l’attesa.
Alla fine del libro c’è un intervista che venne fatta alla scrittrice da “Annabella”, nello stesso anno di uscita del romanzo. Voglio riportare una delle sue risposte in merito al “vivere in America”. È piacevole e triste allo stesso tempo notare come certe sensazioni non cambino a distanza di mezzo secolo, e probabilmente non cambieranno mai.

Leggi tutto

Itinerari – Midtown

Evvai con la terza tappa! Siamo arrivati a Midtown, ovvero la parte di Manhattan che va, più o meno, da Central Park sud (59th street) al Village (intorno alla 20th).
itinerari-maps-midtown
Forse ho messo troppe frecce stavolta, probabilmente non riuscirete a vedere tutto in un giorno solo, ma almeno so di darvi diversi spunti per seguire un percorso in base a quello che più vi interessa.
Cominciamo ad esplorare Midtown! Leggi tutto

Itinerari – Harlem e Upper Manhattan

Ciao belli! 🌞
In tanti mi state dicendo che verrete a New York in vacanza, e allora ho pensato di fare questa serie di post che chiamerò appunto Itinerari, per darvi qualche idea su come suddividere la visita della città cercando di farvi vedere il più possibile senza però stramazzare a terra dalla fatica!
Inoltre volevo segnalarvi – per chi ancora non l’ha detto – il post che ho scritto per Donne che Emigrano all’Estero sulle “cose da fare” in estate a New York. Andate a dargli un’occhiata perché troverete molti spunti interessanti ed eventi dei quali sono sicura che non siete a conoscenza.
Iniziamo subito con la prima parte di Manhattan!
Leggi tutto