Green Card Lottery

GREEN_CARD_LOTTERY

Mancano pochi giorni al 1 ottobre, data molto attesa da chi ogni anno decide di tentare la sorte partecipando alla Green Card Lottery.
Ma che cos’è di preciso? Chi può partecipare? Quali sono le regole?
In questo post farò un po’ di chiarezza in merito al mito Green Card.

La prima cosa da dire, e la più importante, è che Green Card non è sinonimo di cittadinanza; possedere la Green Card vuol dire avere un permesso di residenza permanente – ma anche sulla parola “permantente” ci sarebbe da fare delle specifiche.

La Green Card da la possibilità di entrare ed uscire dagli USA senza scadenza, come invece succede per qualsiasi tipo di visto; da anche la possibilità di lavorare, non essendo legati a nessuna azienda.

Ogni 1 ottobre si apre la lotteria alla quale potete iscrivervi cliccando sul link ufficiale:
https://www.dvlottery.state.gov/
Avete circa un mese di tempo per completare la vostra applicazione (dai primi di ottobre ai primi di novembre), e i risultati usciranno a maggio dell’anno successivo. Se avrete vinto, sul sito trovere le istruzioni per continuare la procedura e ottenere la GC, calcolando che avrete un anno fiscale di tempo.
Facciamo un esempio: applicate adesso, ad ottobre 2016, i risultati usciranno a maggio 2017 e il tempo che avrete per entrare in possesso della GC sarà dal 1 ottobre 2017 al 31 settembre 2018.

Se avrete vinto, non verrete contattati un nessun modo, dovete essere voi ad andare a controllare sul sito nel mese di maggio. Ottenere la GC ha un costo che pagherete esclusivamente presso l’Ambasciata. Se vi arriva una mail, o vi chiedono un bonifico, statev’ accuort che è una truffa!

Le green card messe in palio sono circa 50.000, ma vengono suddivise in percentuale a seconda dei paesi che gli Stati Uniti ritengono idonei (secondo uno studio sul tasso di immigrazione relativo ai cinque anni precedenti, che quindi può variare di anno in anno). Nel 2013, erano idonei tutti i Paesi tranne: Bangladesh, Brasile, Canada, Cina (continentale), Colombia, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador, Haiti, India, Giamaica, Messico, Nigeria, Pakistan, Peru, Filippine, Corea del Sud, Regno Unito (tranne l’Irlanda del Nord) e territori dipendenti, Vietnam. La lista del 2012 era identica, ma la Nigeria era idonea. [fonte WikiHow]

La prima cosa da fare ancora prima di iniziare la propria applicazione è controllare se si possiedono tutti i requisiti. Ve li elenco di seguito:

  • appartenere ad un “paese idoneo”
  • essere in possesso di un diploma di scuola superiore, o un suo equivalente
  • aver svolto una professione per due degli ultimi cinque anni che richiede almeno due anni di esperienza

Una volta accertati i requisiti, potete iniziare la vostra applicazione tenendo prosente che i campi da riempire sono tanti, compresi i dati anagrafici dei vostri genitori, e vi servirà una fototessera che rispetti i canoni da loro richiesti (trovate le specifiche sul sito del governo).
Ricordatevi di salvare il numero di conferma, perché vi verrà chiesto quando vorrete consultare lo stato della vostra applicazione, o se vorrete modificare dei dati.

Raga, a Roma si dice “in bocca alla lupa”, e i veri romani rispondono “evviva la lupa”. È uno degli auguri più belli che si possa fare, perché la lupa portava in bocca i suoi “cuccioli”, ovvero Romolo e Remo, e tra loro ci fu il primo imperatore della città eterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.