HO VINTO! 🏆

blog-of-the-month

È con immenso piacere e gratitudine che annuncio la mia vittoria come Blog del mese sul sito expat.com
Sono davvero grata e riconoscente a tutto il team ed in particolare a Francesca, con la quale ho realizzato la bella intervista che potete leggere cliccando qui.
Grazie soprattutto a voi che mi seguite sempre con tanto affetto e contribuite ogni giorno a far crescere e migliorare questo piccolo angolo romano-newyorchese ☺️

10 sentimenti da expat

agnese_sentimenti_expatIn questi giorni sto preparando di nuovo la mia partenza per l’Italia. Questa volta mi fermerò un mese per seguire un corso professionale di editoria digitale, alias “investo sulla mia carriera”!
Mentre organizzavo le varie cose pratiche mi sono fermata un attimo a pensare, e come una valanga sono stata investita da sentimenti contrastanti: nostalgia, confusione, gioia, paura, coraggio, felicità. Questa è la vita dell’expat [(m. e f.) residente all’estero; espatriato] ed io ho cercato di condensare in 10 punti i sentimenti più ricorrenti che lo – mi – identificano.

Leggi tutto

We the Italians – Intervista ad Umberto Mucci

Ecco la mia intervista all’uomo che ha reso possibile un ponte diretto tra gli italiani e gli italo-americani: Umberto Mucci, il rappresentate italiano dell’Italian-American Museum di Manhattan, nonché Presidente di We The Italians e autore dell’omonimo libro.
Godetevi l’intervista, ricca di contenuti davvero interessanti, e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter gratuita sul sito wetheitalians.com per ricevere via e-mail il magazine mensile per tenersi sempre aggiornati anche oltreoceano!

 

Striscia la carta!

carta-di-credito

Sempre più spesso mi chiedete quali sono le carte che funzionano negli Stati Uniti, cosa vi conviene portare, se dovete prepararvi in qualche modo dall’Italia prendendo un appuntamento con la vostra banca prima di partire, oppure se è più comodo prelevare una volta arrivati.
In base alla mia esperienza, a quella delle persone che ho intervistato per questo post, ma anche ad una ricerca approfondita che ho fatto nel web, ecco i miei consigli:

Leggi tutto

Americanizzazione v 3.0

Vi ricordate del primo post che ho scritto sul processo di americanizzazione? Vi parlavo delle mie scoperte, di nuovi acquisti e di alcune cose che prima di venire qui assolutamente non consideravo. Poi un giorno ho trovato la giusta bibita da Starbucks, e tutto è cambiato. Quello è stato il primo passo che mi ha portata all’americanizzazione 2.0. E adesso? Beh, il processo non si è arrestato affatto, anzi, continua imperterrito, tanto da spingermi a scrivere questo secondo post che riguarda la “versione 3.0”.
Ma in che modo sto continuando ad americanizzarmi? Leggi tutto

Non è una città per cani

dog
Chi mi segue anche sulla pagina Facebook sa quanto io ami gli animali, e questo post in particolare è dedicato ai cani. Avendone uno, e volendolo portare qui con me, faccio sempre molta attenzione a come vengono trattati, a dove possono e non possono entrare, a quanti negozi ci sono per loro in giro per la città, agli spazi pubblici che li ammettono o meno, ai negozi dove sono ben accetti, etc.
Beh, la mia conclusione, seppur amara, è che New York non è una città per cani. Vi spiego il perché.

Leggi tutto

Le prime mosse da fare subito dopo essersi trasferiti

Oggi scrivo per tutti quelli che stanno per coronare il proprio sogno: state per trasferirvi negli Stati Uniti!
Finalmente avete un visto, un biglietto aereo di sola andata, un lavoro o un’iscrizione al college, una valigia – o più – da riempire e parenti ed amici da salutare.
Ma una volta atterrati in terra americana, quali sono le prime mosse da fare?
no-panic

Leggi tutto

Odi et amo – la Top Ten

ODI-ET-AMO

ODI ET AMO è un riassunto dei miei primi sei mesi qui. Una “lista” in cui vi dirò cosa mi ha colpito positivamente e cosa negativamente di questa città. Ad oggi, la scrivo con gli occhi una neo-newyorchese, o di una recente romana a New York – come preferite -, in quanto sono qui da più di sei mesi, ma meno di un anno; quando questo primo anno si sarà concluso scriverò – Odi et amo: one year after – e vedremo cosa sarà cambiato.
Per adesso ecco la mia prima mixed top ten, divisa in 5 cose che amo e 5 cose che odio di New York. Leggi tutto

Farmacie e parafarmacie

dove-1353491_1920
Dopo aver letto il post sulla visita medica alcuni di voi mi hanno chiesto come sono le farmacie qui e cosa hanno di diverso da quelle italiane.
Chi è già stato negli USA si è reso conto che non esistono delle vere e proprie farmacie (che qua chiamano anche drugstore e chemist’s); i dottori che vendono il farmaco dietro prescrizione si trovano in fondo ai lunghi corridoi di Walgreens, Duane Reade (solo a NY) e CVS Pharmacy.
Ma cosa sono esattamente queste catene di negozi?

Leggi tutto