Americanizzazione v 3.0

Vi ricordate del primo post che ho scritto sul processo di americanizzazione? Vi parlavo delle mie scoperte, di nuovi acquisti e di alcune cose che prima di venire qui assolutamente non consideravo. Poi un giorno ho trovato la giusta bibita da Starbucks, e tutto è cambiato. Quello è stato il primo passo che mi ha portata all’americanizzazione 2.0. E adesso? Beh, il processo non si è arrestato affatto, anzi, continua imperterrito, tanto da spingermi a scrivere questo secondo post che riguarda la “versione 3.0”.
Ma in che modo sto continuando ad americanizzarmi? Leggi tutto

Farmacie e parafarmacie

dove-1353491_1920
Dopo aver letto il post sulla visita medica alcuni di voi mi hanno chiesto come sono le farmacie qui e cosa hanno di diverso da quelle italiane.
Chi è già stato negli USA si è reso conto che non esistono delle vere e proprie farmacie (che qua chiamano anche drugstore e chemist’s); i dottori che vendono il farmaco dietro prescrizione si trovano in fondo ai lunghi corridoi di Walgreens, Duane Reade (solo a NY) e CVS Pharmacy.
Ma cosa sono esattamente queste catene di negozi?

Leggi tutto

Febbraio IN LOVE

AoqNrzrCwTPoTXK8R4PP5Acj6WHSO_whAIHRCj8KSstH
Ebbene sì, convenzionalmente febbraio è il mese dell’amore, ma io gli sono particolarmente affezionata anche perché è il mese del mio compleanno 🎉
Quest’anno è stato il primo lontano da Roma, lontano dai miei amici di sempre e dalla mia famiglia, ma sono riuscira comunque a trascorrere una giornata meravigliosa e profondamente emozionate. Ve la voglio raccontare, parlandovi in generale di questo weekend lungo partito sabato 13 e finito lunedì 15, giorno nel quale l’America ha festeggiato il President’s Day, ovvero la ricorrenza del compleanno di George Washington, che viene ricordata ogni terzo lunedì di febbraio.
Vediamo allora che cosa ho fatto di bello, sperando che possa essere di ispirazione durante il vostro prossimo viaggio a New York! Leggi tutto

Tanto pe’ magnà

cafè days
Cafè Days, Jack Vettriano

Questo è il primo post che scrivo relativo al cibo, ma prometto che ne seguiranno altri!
Molti di voi mi chiedono come si mangia a New York, se posso consigliare ristorantini romantici per un viaggio in love, economici per chi vuole risparmiare sul cibo e investire in altro, rooftop con vista dove mangiare e passare una bella serata, o anche ristoranti esclusivi per gustarsi una bella cena con pesce e vino. La domanda più frequente che ricevo però è questa: “ma a New York c’è qualche ristorante italiano vero?”.
Per accontentare tutti ho deciso di scrivere questo articolo nel quale vi suggerirò i miei ristoranti preferiti fino ad ora tra Brooklyn e Manhattan.

Leggi tutto

New York è cara?

Dollari in barrette

A Roma si dice te fanno pagà pure l’aria che respiri”, questo per rendere un’idea di quanto New York possa essere cara. Non è possibile mettersi in testa di venire qui e stare al risparmio, anche se ci si prova non ci si riesce. E’ possibile contenere le spese evitando di mangiare sempre al ristorante, scegliendo un hotel non centrale, facendo la Metrocard a tempo invece che a entrata, ma comunque vi ritroverete a prelevare, prelevare, prelevare o strisciare, strisciare, strisciare! Non voglio spaventarvi, anche molte nostre città italiane sono davvero care in quanto a cibo e pernottamento (che sono poi i beni essenziali), ma New York ha la capacità di far sparire i soldi dal portafogli come i migliori illusionisti! ..solo che loro alla fine della magia te li ridanno. Leggi tutto